Domenica 20 Giugno 2021
Menu Principale
Sezione di Storia e Storie al Femminile
Iscrizione al sito
Utenti in linea
No
Dona all'ISL

Se vuoi poi fare una donazione

Amount: 

Powered by OSTraining.com

Home Storia della Sezione Anno 2003
Notizie flash
Anno 2003 PDF Stampa E-mail

Share


 

Convegno e Mostra

Lavori e attività delle donne in Valdinievole tra Ottocento e Novecento ( 4 febbraio)

 

Il Convegno intitolato Lavori e attività delle donne in Valdinievole tra Ottocento e Novecento, organizzato dalla Sezione di Storia e Storie al Femminile in collaborazione con il Comune di Ponte Buggianese e inserito nel Piano Provinciale Cultura, all’interno del più ampio progetto territoriale La Valdinievole nel Passato e nel Presente, si è tenuto il 4 febbraio ed è stato coordinato da Vincenza Papini Franchi,Direttore della Sezione.

I lavori sono stati introdotti dall’Assessore alla Cultura di Ponte Buggianese, Gherda Maestripieri e dal Presidente della Commissione Regionale per le Pari Opportunità, Mara Baronti. Poi a seguire si sono verificati gli interventi degli esperti: Andrea Zagli ha parlato di Donne in Padule tra ‘800 e ‘900. La presenza femminile nella economia dell’incolto palustre, poi Rossano Pazzagli ha intrattento il pubblico sul tema I cappelli delle donne:berrettifici e lavori femminili a Buggiano(XIX e XX secolo), quindi Cesare Bocci ha trattato de La donna e l’artigianato artistico.Le figure di gesso di Pontito in Valleriana, infine Adriana Dadà ha affrontato l’argomento Partire per un figlio altrui: balie della Valdinievole.

Dopo il Convegno, che ha suscitato un grande interesse, i numerosi intervenuti hanno potuto visitare la Mostra: Balie da latte. Istituzioni assistenziali e Privati in Toscana tra XVII e XX secolo, curata da Adriana Dadà dell’Università di Firenze..

 

 

Conferenza

La condizione della donna nell’antica Roma: uno spaccato di storia sociale e alimentare (8 marzo).

 

Nella ricorrenza della Festa della Donna, la Sezione Speciale Storia e Storie al Femminile ha organizzato, nei locali dell’Archivio di Stato in Pescia, gentilmente concessi, una Conferenza su La condizione della donna nell’antica Roma: uno spaccato di storia sociale e alimentare. Dopo la presentazione del Direttore della Sezione Vincenza Papini Franchi, il tema è stato illustrato, di fronte ad un folto pubblico, dalla archeologa Fabiana Fabbri.

 

 

Attività Didattica

Permio Giovannini: 2° Edizione (21 maggio).

 

Il 21 maggio la Sezione Speciale Storia e Storie al Femminile ha consegnato il Premio “Maria Boschi Giovannini”, 2° edizione. Il premio, per la sezione “Storie di Famiglia”, è stato assegnato agli studenti della II classe della Scuola Media. Iacopo Danesi e Lorenzo Poggetti; per la sezione “Storie di Paese” è stato assegnato alle classi quinte della Scuola Elementare, per il lavoro intitolato Per il Borgo tra negozi ieri e oggi.

I Volumi-premio, acquistati dal Socio Mario Giovannini, sono stati consegnati durante una pubblica cerimonia organizzata nella Palestra della Scuola alla presenza del Sindaco, della Dirigente Scolastica e del Direttore della Sezione Vincenza Papini Franchi.

 

 

Mostra

Soldati di Napoleone in Valdinievole, storia e modellismo (14-29 giugno)

 

In collaborazione con l’Associazione Culturale Buggiano Castello e la Provincia di Lucca, la Sezione Storia e Storie al Femminile, che svolge anche una funzione di stretta simbiosi con Sezione Speciale di Buggiano Castello dell’Istituto Storico Lucchese, ha partecipato alla organizzazione di una Mostra su Soldati di Napoleone in Valdinievole. Storia e modellismo, allestita nei locali di Palazzo Pretorio e curata dal Socio Aderente Paolo Coturri. La Mostra è rimasta aperta al pubblico dal 14 al 29 giugno.

 

 

Presentazione

Donne di penna (25 ottobre).

 

Sabato 25 ottobre, alle ore 16,30, nella Sala Conferenze della Sezione di Archivio di Stato Pescia, la Sezione Speciale Storia e Storie al Femminile ha presentato il volume Donne di Penna, che raccoglie i testi delle conferenze tenute nella primavera 2002 su tre figure di donne locali che si sono distinte per il loro diverso rapporto con la scrittura.

Il Volume, di pp. 1-112, dopo una premessa di Antonio Romiti Presidente dell’Istituto e di Vincenza Papini Franchi, Direttore della Sezione, riporta i contributi di Giampiero Giampieri, Giulia Ranieri de’ Rocchi, la Musa toscana di Stendhak; di Isabella Pera, Scrivere per sé: Luisa Palma mansi e la dimensione del Diario e di Francesca Giurlani, Scrivere per il pubblico: l’esperienza di Ester Pirami. Questa pubblicazione ha inaugurato la nuova Collana “Storie al Femminile” della attiva Sezione dell’Istituto Storico Lucchese, diretta da Vincenza Papini Franchi.

La presentazione è stata curata da Laura Giambastiani dell’Università di Firenze e da Laura Melosi dell’Università di Macerata.

 

 

Convegno

Lavori e attività delle donne in Valdinievole tra Ottocento e Novecento- 2° Convegno (8 novembre).

 

La Sezione Speciale Storia e Storie al Femminile, in collaborazione con i Comuni di Ponte Buggianese e di Buggiano, ha organizzato un 2° Convegno sul tema Lavori e attività delle donne in Valdinievole tra Ottocento e Novecento. La Manifestazione, coordinata dal Direttore della Sezione Vincenza Papini Franchi, si è tenuta nella Biblioteca Comunale di Borgo a Buggiano, sabato 8 novembre alle ore 16. Dopo il saluto delle Autorità, il programma ha avuto il seguente svolgimento: Renzo Sabbatini dell’Università di Siena, Donne in cartiera. - Soledad Zerlottin dell’Istituto Storico Lucchese, Industria alimentare e lavoro femminile: il caso della Ditta Polli di Monsummano. - Roberto Tolaini, Donne e filande: tipologie di lavoro femminile in Valdinievole in età moderna e contemporanea. - Roberto Pinochi, Il culto della ospitalità: dagli alberghi alle Terme l’impegno delle donne ai Bagni di Montecatini.

Il Convegno è inserito nel progetto “La Valdinievole nel passato e nel presente. Ricerche e strumenti per la storia, la documentazione e la didattica” essendo promotori i Comuni di Buggiano, Lamporecchio, Marliana, Massa e Cozzile, Monsummano Terme, Pescia, Ponte Buggianese, l’Istituto Storico Lucchese con le Sezioni di Buggiano e di Pescia, l’Associazione Buggiano Castello e inoltre l’Associazione Studi Sismondiani e il Centro Studi di S. Pietro a Neure.

 

 

Rinnovo delle cariche sociali

Elezione del Consiglio Direttivo, Direttore e Giunta Esecutiva (13 dicembre)

 

Il 13 dicembre si è riunita l’Assemblea dei Soci della Sezione Storia e Storie al Femminile, con lo scopo rinnovare le cariche sociali per il prossimo quinquennio ed ha provveduto ad eleggere il Consiglio Direttivo che è risultato così composto: Amedeo Bartolini, Massimo Braccini, Fabiana Fabbri, Laura Giambastiani, Mario Giovannini, Gabriella Landi, Laura Melosi, Vincenza Papini, Roberto Pinochi, Simonetti Simonetta. Sono stati nominati membri di diritto: Alfio Pellegrini, Sindaco pro tempore di Buggiano e Giancarlo Panconesi, Presidente pro tempore dell’Associazione Culturale Buggiano Castello.

Il Consiglio ha quindi eletto all’unanimità nella carica di Direttore della Sezione Vincenza Papini, la quale ha immediatamente provveduto a nominare la Giunta Esecutiva che è risultata così formata: Vincenza Papini Direttore, Amedeo Bartolini Vice Direttore, Laura Melosi Addetto Culturale, Claudia Massi Addetto Stampa, Gabriella Landi Segretaria; Simonetta Simonetti è stata nominata Addetta alla Didattica.

 

 

Attività a lungo termine

Raccolta di fotografie e microfilmatura di documenti

 

Per le attività a lungo termine, la Sezione Storia e Storie al Femminile ha continuato la raccolta di fotografie nella sede dell’Archivio di Stato. Sono state digitalizzate, registrate e immesse nell’Archivio circa 300 foto inedite e quasi altrettante tratte da pubblicazioni locali. Per la valorizzazione dei Diari Femminili Sismondi la Sezione, dopo la microfilmatura e il restauro delle carte, sta lavorando a una pubblicazione che offra un saggio dello spessore di questi scritti.

 

 

Valorizzazione

Diari femminili Sismondi

 

Nel corso dell’anno la Sezione di Storia e Storie al Femminile ha portato avanti un progetto di valorizzazione, almeno per segmenti, dei Diari Femminili Sismondi. In questo senso è stato elaborato, d’intesa con la Associazione di Studi Sismondiani e con il contributo dei Comuni di Pescia, di Buggiano e della Provincia di Pistoia, un progetto di microfilmatura, restauro e di valorizzazione delle carte inserito nel Piano Provinciale Cultura.

All’interno di questo progetto, la Sezione ha anche proposto di curare una pubblicazione su una parte del diario di Sara Sismondi per il periodo del viaggio che portò gli stessi Simondi, nel 1795, a trasferirsi in Toscana e ha lavorato alla concretizzazione di tale progetto.