Martedi 21 Novembre 2017
Menu Principale
Sezione di Storia della Tanatologia
Iscrizione al sito
Utenti in linea
No
Dona all'ISL

Se vuoi poi fare una donazione

Amount: 

Powered by OSTraining.com

Home Storia della Sezione Anno 1999
Notizie flash
Anno 1999 PDF Stampa E-mail

Share


 

Monumento

La cittĂ  di Lucca a Luigi Boccherini (21 aprile)

 

Il 21 aprile, in unione con la Sede Centrale dell’Istituto Storico, con il Comune di Lucca, con l’Istituto Musicale “Luigi Boccherini” e con il Teatro del Giglio, nella Chiesa di S. Francesco, alla presenza delle Autorità Civili e Militari, la Sezione Speciale di Storia della Tanatologia ha collaborato alla realizzazione e inaugurazione del monumento all’illustre musicista lucchese Luigi Boccherini (Lucca 1743 - Madrid 1805).

 

 

Incontri Culturali

L’Aldilà e il vicino Oriente (6-27 novembre).

 

Nel mese di novembre, ogni sabato dal 6 al 27, presso la Biblioteca “G. Fambrini” dell’Istituto Storico Lucchese, in Palazzo Ducale, la Sezione Speciale di Storia della Tanatologia ha collaborato alla realizzazione del cinquantaseiesimo Ciclo di Incontri Culturali, organizzati dalla Sede Centrale, che hanno afffrrontato il tema de L’Aldilà ed il Vicino Oriente.

 

 

Pubblicazione

Pubblicazione della Rivista “L’Aldila’”, anno III, n.2

 

La Sezione Speciale di Storia della Tanatologia ha curato la pubblicazione dei risultati delle analisi e degli studi effettuati sui resti del musicista lucchese Luigi Boccherini, inserendo i testi nella Rivista L’Aldilà, anno III, n. 2, 1997, pp. 1-93, (ed. aprile 1999) uscita in occasione della inaugurazione del monumento a Luigi Boccherini nella Chiesa di San Francesco. La Rivista, dopo il discorso introduttivo del Sindaco Pietro Fazzi, dell’Assessore ai Lavori Pubblici Giuseppe Morelli e di Antonio Romiti, Presidente dell’Istituto Storico Lucchese, contiene i seguenti contributi: Franco Lencioni, Riesumazione dei resti mortali di Luigi Boccherini fra cronaca e storia. - Costanza Cavalieri, Luigi Boccherini. - Francesco Mallegni, Analisi Antropologica. - Rosalba Ciranni, Antonella Ciardi, Gino Fornaciari, Paleopatologia di Luigi Boccherini.

La popolazione lucchese ha seguìto con molto interesse tutte le fasi dell’avvenimento, dalla riesumazione, che ha consentito di recuperare parte dei resti in via di disfacimento, in quanto conservati in un ambiente colmo di acqua, al trasferimento presso il Gabinetto di Paleopatologia dell’Università di Pisa, allo studio ed alla ricollocazione in un ambiente più idoneo, fino all’inaugurazione del monumento che ha riportato alla luce, nella sua città natale, ad uno dei più grandi personaggi lucchesi. In particolare gli studiosi e gli appassionati, inoltre, hanno molto apprezzato la pubblicazione dedicata a Luigi Boccherini, esprimendo giudizi favorevoli sull’operato della Sezione Speciale di Storia della Tanatologia.