Sabato 16 Dicembre 2017
Menu Principale
Sezione di Viareggio
Iscrizione al sito
Utenti in linea
No
Dona all'ISL

Se vuoi poi fare una donazione

Amount: 

Powered by OSTraining.com

Home Storia della Sezione Anno 2001
Notizie flash
Anno 2001 PDF Stampa E-mail

Share


 

Presentazione (12 dicembre).

Presenze straniere e minoranze religiose a Viareggio nel primo Novecento e la Chiesina Anglicana: figure, documenti, testimonianze.

 

Dopo il notevole successo ottenuto dal primo numero, la Sezione di Viareggio, il 12 dicembre, in collaborazione con la Biblioteca Comunale “G. Marconi”, ha presentato il n. 2, pp. 1-192, anno 2001 della Rivista Quaderni di Storia Viareggina, dal titolo Presenze Straniere e minoranze religiose a Viareggio: figure, documenti, testimonianze. Il periodico, che contiene in copertina la foto d’epoca della Chiesina Anglicana del Redentore e di Tutti i Santi, si compone dei seguenti contributi: Federica Ghiselli, Riccardo Mazzoni, La “Colonia” inglese a Viareggio nel primo Novecento e la Chiesina Anglicana del Redentore e di Tutti i Santi. - Gastone Bernacchi, Le chiese evangeliche di lingua italiana a Viareggio. - Patrizia Fornaciari Guidugli, La vicenda del monumento a Shelley nella Versilia di fine ‘800. - Antonella Cerrettini, Una limpida voce sul mare di Viareggio: biografia di Salomea Kruceniskij. - Silvia Q. Angelini, Quella Scuola in una stanza. L’applicazione delle leggi razziali nella scuola di Viareggio. - Carlo Giorgetti, Silvia Boldrini, Il cimitero ebraico di Viareggio. - Fabio Flego, Moses Levy: i cicli delle spiagge di Viareggio.

La rubrica Memoralia, dedicata a biografie di personaggi legati a Viareggio contiene un contributo di Marco Lenci, dal titolo Un viareggino esemplare: Francesco Lenci. La rubrica Imagotega, destinata ad ospitare immagini della storia culturale della città o rivelatrici di scorci inediti o nascosti, contiene un contributo di Alessandra Belluomini Pucci, dal titolo Presenze, immagini, caratteri dell’Oriente a Viareggio nel Novecento. La rubrica Scriptoria, che vuole rappresentare uno scandaglio nel grande mare dei manoscritti e dei testi rari o introvabili, contiene un contributo di Mariano Gangemi dal titolo Odoardo Arrighi: liriche d’affetto e d’occasione.

Alla manifestazione, in occasione della quale sono state esposte due tele raffiguranti due angeli musicanti che adornano il piccolo altare ligneo della chiesina anglicana del Redentore e di Tutti i Santi, che si trova in Via Leonardo da Vinci, angolo Via IV Novembre, è intervenuto Bruno Di Porto dell’Università degli Studi di Pisa. Durante l’iniziativa è stato proposto l’ascolto di una registrazione inedita di Salomea Krucenuskij che ha interpretato un brano della Madadma Butterfly di Giacomo Puccini, presentata dal critico musicale Lisa Domenici.

 

 

Sede della Sezione

Comodato del Comune di Viareggio (13 aprile)

 

Grazie alla disponibilità dell’Amministrazione del Comune di Viareggio, la locale Sezione dell’Istituto Storico Lucchese ha ora finalmente una propria autonoma Sede: si tratta di una Palazzina, posta su due piani, con aggregato giardino, unicata sulla Via Aurelia ed originariamente aggregata al Cimitero Urbano; qui si trovano attualmente conservati anche alcuni importanti archivi, tra i quali quello senza dubbio di grande rilievo del Cimitero. La concessione in comodato di tale Sede è avvenuta presso il Comune di Viareggio il giorno venerdì 13 aprile del presente anno: in tale occasione il documento è stato sottoscritto dal Funzionario Responsabile per il Comune e dal Presidente dell’Istituto Storico Lucchese Antonio Romiti, per la parte accettante. In considerazione della necessità di effettuare alcuni lavori di orginaria manutenzione per rendere agibili i locali, l’Amministrazione Comunale ha provveduto a stanziare alcuni fondi con i quali si potranno coprire le spese necessarie.

L’Istituto Storico Lucchese ringrazia il Comune di Viareggio per la sensibilità mostrata in questa occasione ed auspica che in futuro possa realizzarsi una sempre più intensa collaborazione.